Spettacoli, oltre cento appuntamenti per il Giugno Pisano
giugnopisano17
Fonti Foto
Pisa. Anche quest'anno il Giugno Pisano offre tante occasioni per vivere la città: rassegne, mostre, concerti, performance, incontri e le grandi manifestazioni storiche. Alla già ricchissima programmazione in questo 2017 si aggiungono le Notti dei Cavalieri: uno dei luoghi più affascinanti di Pisa sarà palcoscenico d'eccezione per 21 grandi eventi. "Danteprima", il progetto ideato da Marco Santagata e sostenuto dal Comune di Pisa, che anticipa le celebrazioni che nel 2021 ricorderanno Dante Alighieri nell'anniversario dei 700 anni dalla morte, avrà il suo culmine sabato 27 maggio quando, proprio in piazza dei Cavalieri, il compositore Premio Oscar, Nicola Piovani, dirigerà "La vita nuova" e domenica 28 maggio con la recita del "Paradiso" dantesco con l'attore Fabrizio Gifuni, che declamerà le terzine dai gironi della Torre Pendente. E poi la musica del Pisa Folk Festival, che quest'anno festeggia le 15 edizioni, e che porterà le tradizione sonore del Mediterraneo con Peppe Barra e Miguel Angel Berna e Manuela Adamo. Musica italiana nell'anteprima del Metarock con Bobo Rondelli, Levante e The Zen Circus. Infine le acrobazie della Compagnia Ribolle, le risate intelligenti di Utopia del Buongusto, i Carmina Burana di Carl Orff e il grande maestro del jazz italiano, Enrico Rava insieme al duo "SoupStar" di Giovanni Guidi e Gianluca Petrella, evento speciale di Pisa Jazz. Notevoli le mostre temporanee di Palazzo Blu, dell'Opera del Duomo e di Palazzo Lanfranchi, mentre continua fino al 5 giugno l'arte contemporanea nel gioiello gotico della Chiesa della Spina, con l'installazione "Somewhere Else", intervento site specific dell'artista tedesco Wolfgang Laib. Un calendario di alto livello, possibile grazie al lavoro di istituzioni e operatori, associazioni e appassionati, che ogni anno alzano l'asticella della qualità. E quest'anno all'atmosfera magica della Luminara e ai tradizionali appuntamenti con il Palio di San Ranieri e il gioco del Ponte si aggiungerà la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare: il galeone rosso pisano sfiderà nelle acque dell'Arno gli equipaggi di Genova, Amalfi e Venezia.
 
"Danteprima" è un progetto ideato da Marco Santagata e sostenuto dal Comune di Pisa, in collaborazione con Scuola Normale Superiore di Pisa, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, Fondazione Teatro di Pisa, Regione Toscana, Fondazione Blu, Museo della Grafica, Opera della Primaziale Pisana, Cineclub Arsenale e anticipa le celebrazioni che nel 2021 ricorderanno Dante Alighieri nell'anniversario dei 700 anni dalla morte. Un'immersione nella vita e nella straordinaria opera del sommo poeta che arriva dopo il successo, lo scorso anno, di "Dante Posticipato". Quattro giorni di incontri, mostre, installazioni, spettacoli, passeggiate e film, introdotti dalla lectio Magistralis di Luigi Blasucci e interpretati da protagonisti indiscussi della cultura italiana, con la sorpresa dell'opera diretta da Nicola Piovani "La vita nova" nello scenario della storica piazza dei Cavalieri, sede della prestigiosa Scuola Normale Superiore e l'attesa e spettacolare esibizione dell'attore Fabrizio Gifuni, narratore di versi del Paradiso dai gironi della torre pendente, che per la prima volta nella sua storia secolare si presta ad essere palcoscenico e scenografia di un evento teatrale. Anche così Pisa si vuol confermare città dantesca.
 
Anche quest'anno più di 110.000 lumini, posti su telai in legno che vanno a disegnare le forme architettoniche di chiese, palazzi e torri dei lungarni, rischiariranno il cielo e si specchieranno nell'acqua tremolante dell'Arno, dando vita alla grande festa della Luminara, che si svolgerà, come sempre, il 16 giugno, alla vigilia del giorno di San Ranieri. Al patrono della città è dedicato il Palio del 17 giugno, una sfida remiera tra i quattro antichi quartieri della città, due di Tramontana, San Francesco e Santa Maria, e due di Mezzogiorno, San Martino e Sant'Antonio, che si daranno battaglia sulle acque dell'Arno. Culmine di questo grande weekend di eventi sarà, il 18 giugno, la 62ª edizione della Regata delle antiche Repubbliche Marinare, tra Pisa, Amalfi, Genova e Venezia. La sfida sarà preceduta dall'imponente e affascinante corteggio storico, con oltre 400 figuranti, a rappresentare gli episodi più salienti della storia delle Repubbliche. E come ogni anno, l'ultimo sabato di giugno, il Gioco del Ponte, la "resa dei conti" tra Tramontana e Mezzogiorno. La battaglia al carrello sarà preceduta dal corteo in costume e dalla sfilata delle Magistrature.
 
Il Pisa Folk Festival festeggia quindici anni di vita, un anniversario importante per una realtà nata all'interno del contesto universitario e diventata una ricchezza per l'intera città. La programmazione del Pisa Folk Festival 2017 volge lo sguardo al patrimonio culturale dell'area mediterranea, partendo dalle espressioni artistiche e riscoprendo il ruolo che, proprio le acque del Mediterraneo, hanno svolto nel corso della storia e continuano ancora oggi a svolgere nella "formazione" delle civiltà che abitano le sue sponde. In un momento storico così complesso la comprensione e la conoscenza delle culture che attraversano il Mediterraneo sono un valido strumento di integrazione. Si tratterà di un percorso lungo quattro giorni che ruoterà interamente intorno ai temi del Mediterraneo, del viaggio e delle migrazioni, quale unico filo conduttore dell'intero evento. Le quattro giornate di Festival saranno arricchite oltre che dagli eventi musicali in programma in Piazza dei Cavalieri, che vedranno protagonisti l'istrionico artista campano Peppe Barra e il Progetto di musica e danza Dos tierras, anche da appuntamenti teatrali, presentazioni di libri e conferenze. Sarà inoltre dedicato spazio nella programmazione ad una serie di iniziative enogastronomiche.
 
   
Articolo contenuto in
SU SPETTACOLI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE