Indesit-Whirlpool, accordo al Ministero: scongiurati gli esuberi
indesit57
Fonti Foto
Caserta. Fumata bianca nel pomeriggio di ieri, nel corso dell'incontro in programma al Ministero dello sviluppo economico: Whirlpool e i sindacati Fim, Fiom e Uilm hanno infatti approvato l'accordo per scongiurare la chiusura, tra gli altri, dell'impianto di Carinaro, nel casertano. Il piano industriale con cui la multinazionale americana vuole rilanciare la produzione italiana dei siti ex Indesit è stato finalmente condiviso da azienda e parti sociali, dopo un lungo braccio di ferro durato 5 mesi. Nel nuovo programma è contenuta la previsione relativa al reintegro di tutti gli esuberi inizialmente previsti, nonché il mantenimento dei siti di Carinaro e None. L'azienda si è tra l'altro impegnata a non licenziare fino al 2018, grazie ad un piano di esodi e trasferimenti incentivati, ad una ricollocazione e riqualificazione professionale per gli impiegati ed all'utilizzo della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà. Ora l'accordo dovrà passare attraverso il voto degli operai.
 
   
Articolo contenuto in
  Economia   
SU LAVORO POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE