Lavoro, i dati del Ministero: +327 mila posti fissi nel 2015
industria97
Fonti Foto
Roma. Sono stati comunicati dal Ministero del Lavoro i dati definitivi sui movimenti dei rapporti di lavoro nel periodo Gennaio-Luglio 2015, al netto dei settori del lavoro domestico e della Pubblica Amministrazione. I dati mostrano un saldo positivo di 1.136.172 nuovi posti di lavoro nei primi sette mesi del 2015 (differenza tra attivazioni e cessazioni), con un incremento del 13,2% rispetto allo stesso periodo del 2014. Analizzando il dato, per quanto riguarda i rapporti a tempo indeterminato, che rappresentano il 10,3% del totale, rispetto all'anno scorso le attivazioni di nuovi contratti sono aumentate del 39,3% contro il 5,3% delle cessazioni, il che ha invertito la rotta negativa del 2014 (-137.585 posti) e avviato finalmente a un trend positivo di +117.498 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. A questi si aggiungono circa 210.260 trasformazioni di contratti a tempo determinato in tempo indeterminato (150.462 del 2014), con un sensibile aumento che sfiora così il 40%. Sommando, quindi, il saldo fra attivazioni e cessazioni e le stabilizzazioni di contratti da tempo determinato in fisso, i primi 7 mesi del 2015 hanno portato a ben 327.758 posti fissi in più. Il grosso dei nuovi rapporti di lavoro (87% del totale) continua ad arrivare dai contratti a tempo determinato, rimasto pressoché costante rispetto al 2014 e quantificabile in circa 1 milione di nuovi posti di lavoro, mentre sono calati del 13,8% i contratti di apprendistato (38.346 contro i 66.571) e del 15% quelli di collaborazione (33.068 contro 26.921). Infine, calano del 21,7% le forme di lavoro classificate nella voce "Altro" (contratti di inserimento lavorativo, contratto di agenzia a tempo determinato e indeterminato, contratto intermittente a tempo determinato e indeterminato, lavoro autonomo nello spettacolo) e che rappresentano il 2% dei nuovi contratti stipulati.
Author: Giovanni De Luca

 
   
Articolo contenuto in
  Economia   
SU LAVORO POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE