Terremoto, forti scosse nelle Marche: avvertite a Roma e Napoli
terremoto marche44
Fonti Foto
Macerata. Forti scosse di terremoto hanno fatto tremare l'Italia centrale alle 19.10 e alle 21:20 di oggi 26 Ottobre 2016 tra Marche ed Umbria. Secondo i primi dati dei sismografi, le due scosse hanno raggiunto prima i 5.4 gradi Richter di magnitudo e in un secondo momento i 5.9 gradi. La seconda scossa è stata più violenta e lunga. L'epicentro è stato localizzato tra Terni e Perugia a Castelsantangelo sul Nera sui Monti Sibillini. Panico e terrore nelle strade. "Segnalati crolli ma al momento non ci sono feriti gravi", lo riferisce il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Squadre di soccorso sono dirette verso le zone isolate. Due persone ferite a Visso dal crollo di controsoffitti. Il sindaco di Castelsantangelo sul Nera ha riferito che l'intero paese è rimasto senza corrente. "Sicuramente ci sono stati dei crolli ma non riusciamo a renderci conto di nulla - ha riferito il primo cittadino raggiunto telefonicamente da Skytg 24 - in più sulle zone colpite dal sisma è in corso violento temporale. Siamo in attesa dei soccorsi". Sulle zone terremotate pioggia battente e grandine. A Castelsantangelo sul Nera un anziano manca all'appello. Isolate le frazioni di Frontignano e Ussita. "Non sembrano esserci danni di rilievo a persone o cose", ha affermato il sindaco di Gualdo Tadino Presciutti. Gualdo Tadino dista oltre 50 chilometri da Castelsantangelo sul Nera. Le violente scosse si sono avvertite anche nel napoletano e nel salernitano. In particolare, numerose sono state le segnalazioni provenienti dalla città di Salerno e dall'Agro Nocerino Sarnese.
 
   
Articolo contenuto in
  Attualità   
SU CRONACA POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE