Turchia, è Colpo di Stato: proclamata la Legge Marziale
carriarmati turchia33
Fonti Foto
Ankara (Turchia). Colpo di Stato in Turchia. Lo Stato Maggiore dell'esercito ha annunciato di aver preso il potere in tutto il Paese e i carri armati sono nelle strade di Ankara e di Istanbul. I militari hanno bloccato l'aeroporto di Istanbul e fatto irruzione nella sede della tv di Stato, bloccando le trasmissioni. I soldati hanno intimato alla gente di rientrare nelle case perché affermano sia in vigore "un coprifuoco". Bloccato anche l'accesso ai social media. Il tentativo di colpo di Stato in Turchia coinvolge una parte sostanziale dell'esercito, e non solo pochi colonnelli. Il capo di Stato maggiore sarebbe ostaggio dei militari, almeno secondo quanto riferisce l'agenzia filo-governativa Anatolia. E' stato inoltre decretato la legge marziale e il coprifuoco in tutto il Paese. "Le Forze armate turche - secondo il comunicato dei golpisti - hanno preso il completo controllo dell'amministrazione del Paese per ristabilire l'ordine costituzionale, i diritti umani e le libertà, lo stato di diritto e la sicurezza generale che erano stati danneggiati. Tutti gli accordi internazionali rimangono validi. Speriamo che tutte le nostre buone relazioni con tutti i Paesi continuino". Il premier turco Binali Yildirim sostiene invece che si tratta di un tentativo "illegale" di golpe solo di parte delle forze armate. "Pagheranno un prezzo altissimo", afferma. Presidenza turca: attacco alla democrazia ​"E' un attacco alla democrazia turca. Un gruppo all'interno delle forze armate ha tentato di rovesciare un governo eletto democraticamente". Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha parlato in diretta ad uno smartphone di una giornalista della Cnn Turk. "Sono ancora il presidente della Turchia e il comandante in capo: resistete al colpo di stato nelle piazze e negli aeroporti". Secondo alcune fonti, inoltre, il presidente islamico Erdogan starebbe tentando di lasciare il paese e volare in Germania. Altre fonti affermano che Erdogan è al sicuro e chiama i citadini a ribellarsi ai militari. Tutti i voli in arrivo ed in partenza dallo scalo Ataturk a Istanbul sono stati bloccati dopo il tentativo di golpe militare in corso.
 
   
Articolo contenuto in
  Attualità   
SU INTERNAZIONALE POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE