Irno in Tavola, la Nota dolce del fagiolo Tabaccante di Casalbuono
notadolcecasalbuono06
Fonti Foto
Come tutti i centri del Vallo di Diano, anche la città di Casalbuono si caratterizza per gli itinerari non solo culturali ma anche gastronomici, per la bellezza del paesaggio circondato dall'abbraccio dell'Appennino campano e per la collocazione geografica che consente di raggiungere in breve tempo le località balneari più belle del Cilento. Casalbuono ospitò Carlo Pisacane, seppur per poche ore, durante la sua spedizione con i Trecento ed il comune vanta la Chiesa Madre di Santa Maria delle Grazie ricostruita sulle rovine di Santa Maria della Platea grazie ai Certosini di Padula, ma chi volesse rinfrancare le membra e lo spirito potrà farlo nelle fresche acque del fiume Calore, assaporando poi le specialità della zona come il celebre fagiolo bianco Tabaccante, fiore all'occhiello della città. Proprio il fagiolo di Casalbuono offre lo spunto per la deliziosa Nota dolce della cui preparazione Rosa Barbato, giovane imprenditrice della zona, è particolarmente esperta. Ecco gli ingredienti che occorrono per realizzare questa prelibatezza!
 
INGREDIENTI:
- Fagioli bianchi Tabaccanti: gr. 250;
- Cioccolato fondente: gr. 60;
- Noci non sgusciate: gr. 60;
- Zucchero di canna: 4 cucchiai;
- Olio di semi: un cucchiaio;
- Limoncello: tre cucchiai;
- Alcune foglie di menta;
- Una stecca di cannella
 
PROCEDIMENTO:
All'interno di un recipiente pieno di acqua fredda si mettano in ammollo i fagioli bianchi per circa 4 ore avendo cura che l'acqua superi il livello dei fagioli di tre o quattro centimetri al massimo. Trascorso il tempo previsto, si pongano i fagioli all'interno di un tegame pieno di acqua fredda e li si faccia cuocere molto lentamente. Dopo di ciò, si sguscino 10 noci tritandole insieme allo zucchero di canna finché non si otterrà una granella molto sottile. A questo punto si prenda la stecca di cannella e la si unisca alle foglie di menta facendo bollire il tutto in pochissima acqua avendo cura di aggiungere lo zucchero di canna fino ad ottenere uno sciroppo che, al termine della cottura, verrà filtrato.
 
All'interno di un frullatore si pongano la granella di zucchero, l'olio di semi, i fagioli, il limoncello e lo sciroppo e si frulli il tutto. Nel frattempo, in un tegame si sciolga il cioccolato e lo si unisca al composto ottenendo una crema densa ma, nel caso non diventasse subito cremosa, si aggiungano altri fagioli.
 
Ora si depositi il composto all'interno di ciotole o piccoli bicchieri in vetro e si lasci riposare il tutto in frigo per almeno una notte. Il giorno successivo, dopo aver estratto la Nota dolce dal frigorifero, si guarnisca il dessert con piccole scaglie di cioccolato e qualche noce. Di certo, il sapore di questo dolce così insolito conquisterà tutti!
 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU TRADIZIONI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE