Irno in Tavola, la tradizione nel piatto: i Bucatini all'Avellinese
bucatini65
Fonti Foto
Non esiste un periodo particolare dell'anno in cui gustare questo piatto, né esiste una storia particolare che si lega ad esso: tuttavia i bucatini all'avellinese sono tra le pietanze che meglio rappresentano la verde Irpinia e il suo capoluogo proprio perché in grado di unire le due anime del territorio, quella contadina e quella montanara. La conca avellinese, dove è sorta l'omonima città intorno al IV secolo a.C., nel corso dei secoli ha ospitato numerosi popoli che tuttavia sembrano non aver scalfito la natura e il carattere dell'indomito popolo avellinese, che stoico ha perpetrato nel tempo la sua vita fatta di semplicità e sapienza. Dalla conquista pre-romanica ad opera del popolo degli Irpini al bombardamento degli Alleati del 14 Settembre 1943, dove persero la vita circa 3mila persone, sono passati secoli e secoli di isolamento ma anche di crescita di eccellenze interne. L'unico evento storico a sconvolgere realmente gli Avellinesi fu il terribile sisma del 1980, che ha costretto Avellino e le sue cittadine limitrofe a contare quasi 3mila vittime e a dover cambiare letteralmente volto alle proprie città, ridotte ad ammassi di macerie. Risorta dalle sue stesse ceneri come l'Araba Fenice, Avellino ha riaffondato le mani nella sua terra ricca e tufacea e ne ha proseguito la cura e la crescita. Questo piatto, nella sua semplicità, è una delle testimonianze di quanto la terra irpina sia ricca di gusto e storia.
 
INGREDIENTI (per 4 persone)
- 400 gr di bucatini
- 250 gr di ricotta di pecora fresca
- 250 gr di salsiccia di maiale
- 100 ml di latte
- 100 gr di formaggio pecorino grattugiato
- Sale
- Pepe
 
PROCEDIMENTO
Si ponga la salsiccia spellata e tagliata a pezzettini in una padella con olio caldo per una delicata rosolatura a fuoco lento. Nel frattempo, in una casseruola, si lavori con una forchetta la ricotta, fino a renderla cremosa. Quest'ultima raggiungerà la salsiccia in padella e verrà cotta lentamente versando a filo il latte e aggiustando di sale e pepe. Intanto si calino i bucatini in abbondante acqua salata: a cottura ultimata si scolino e versino nella padella dove si è preparato il sugo di ricotta e salsiccia per l'insaporitura. Una volta impiattati, i bucatini vanno serviti con un'abbondante spolverizzata di pecorino grattugiato. Buon appetito!
 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU TRADIZIONI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE