Estate 2016, da Vacchi al Papeete Beach: remix di una stagione da ricordare
vacchi71
Fonti Foto
Ha da poco chiuso i battenti, nonostante l'insolito caldo degli ultimi giorni, ma è già aperto il conto alla rovecia per quella del 2017. L'estate è la stagione più breve e più intensa dell'anno, quella delle grandi avventure o dei grandi amori, della libertà e degli eccessi, quella dei cambiamenti e delle rivoluzioni. A chi non è capitato di vivere almeno un'estate indimenticabile, un'estate che gli cambia la vita o semplicemente lo riporta su una dimensione lontana dai leit motiv quotidiani. Anche il 2016, caratterizzato da Europei prima ed Olimpiadi poi, ha avuto i suoi alti e bassi ma di carne a cuocere sotto il sole dei riflettori social e non solo ne ha messo tanta, soprattutto in salsa italiana. Se, infatti, negli anni scorsi a farla da padrone erano le mete estere, i tre mesi clou della stagione hanno rimarcato un riavvicinamento alle spiagge del Bel Paese pur con le immancabili puntate nelle ormai consuete mete fisse di Ibiza e Formentera sul versante iberico, Mykonos su quello ellenico e Pag e dintorni su quello adriatico. Mete incantevoli non solo per il divertimento tanto da suscitare l'interesse nel ritornarci a distanza di un anno come nel caso di Giulia o addirittura in più di una circostanza nello stesso periodo per chi può permetterselo: "Questa volta - ha raccontato la giovane neolaureata Giulia Varone - ho organizzato le mie vacanze diversamente rispetto al solito: nelle prime settimane di Agosto ho preferito non spostarmi e godermi le meraviglie a portata di mano ossia la splendida costiera amalfitana, il fascino eterno di Positano e Ravello e la costiera cilentana. Invece, in un secondo momento, a ridosso di inizio Settembre sono ritornata ad Ibiza nell'isola "che non dorme mai": c'è sempre qualcosa da fare per tutti i gusti e per tutte le età. Pur prevalendo la presenza di giovani - tiene a sottolineare in conclusione - è un posto particolarmente eterogeneo forse proprio perchè coniuga il mare paradisiaco delle Baleari con il divertimento, la buona musica ed una pura sensazione di rilassamento".
 
Tornando al suolo tricolore, se Gallipoli ormai si è presa lo scettro di Capitale del Sud attirando quest'anno numerose apparizioni dalla Capitale vera e propria oltre che degli immancabili campani, la Sardegna è tornata in auge al ritmo di "Menea tu Chapa". Il nome della canzonica a primo impatto potrà non dire nulla rispetto al' "Andiamo a Comandare" di Rovazzi ma sfidiamo chiunque a non aver accennato almeno una volta il motivetto: è la colonna sonora dell'imprenditore più cool del momento, quel Gianluca Vacchi che ha catalizzato l'attenzione e attirato nelle sue serate un panorama molto variegato. Ad imbattersi nella social star bolognese anche Alessio, Ilenia, Enrico e Cristina che hanno goduto di mare cristallino e tanto divertimento in giro per la Costa Smeralda. Last but not the least la sempre verde costa romagnola che tiene alto il nome dell'intera riviera adriatica con la piacevole riscoperta di Riccione, animata da eventi sportivi e non solo e della stessa Rimini sul calar della stagione. Promossa a pieni voti Milano Marittima: eleganza e comfort per tutti, dalle famiglie ai rampolli della borghesia lombarda passando per campeggiatori e nidiate di giovani, un mix che riesce a funzionare e ad integrarsi naturalmente grazie all'organizzazione e alla ricettività turistica tipica della zona, allietata dalla presenza di agenzie d'animazione di alto livello come la First Animation che ha messo su una squadra vincente capeggiata dal buon Giuliano Mascolo. Naturalmente a farla da padrone le one night di San Lorenzo e Ferragosto nonchè gli happy hour del Papeete Beach (con un cast musicale high quality e l'accompagnamento inconfondibile di Ricky S.Voice) da vivere senza fiato fino al closing party di metà Settembre, garanzia di divertimento ed ingredienti sempre variegati per non restare mai delusi come testimoniano Giada ed Erika, Vanessa, Giulia e la loro comitiva, Irene, Mariaserena e company, Erjona ed il quartetto composto da Vanessa, Sara con Ilaria e Giulia, Andrea ed Alenn. "Milano Marittima non delude mai", afferma con convinzione Arianna Amatiello seguita a ruota dalla sua comitiva formata da Federica Terraneo, Antonella Saija, Lara Bettonte e Valentina Gronda. Nell'eden di una delle spiaggie più famose d'Italia e non solo, musica per tutti i gusti e tanta gente che incarna a pieno i valori di un divertimento sano, intelligente ed armonioso come testimoniato da comitive con larghe presenze toscane e venete oltre che dai più vicini centri dell'appennino emiliano. Applausi a scena aperta per le serate trasportate nel week-end a Villa Papeete.

Basta spostarsi di un centinaio di metri per respirare l'aria floreale del centro, centro che fa rima con Pineta Disco Club e la varietà di audio e drink offerta dagli street bar che scatenano una composta folla (in foto gallery Sara). Ampi consensi anche e soprattutto per la gastronomia da quella più raffinata del centro cittadino a quella take away dei vialoni costeggiati dalla pineta fino a Cervia che ha fatto da accompagnamento agli eventi della Milano sul mare con tante iniziative di spessore di ramo culturale e turistico. Cosa ne sarà del 2017 non è dato sapersi ma una cosa è certa: ogni luogo, con i suoi aficionados, non vede metaforicamente l'ora di sollevare un altro calice al calar del tramonto, per il più classico o fantasioso che sia sogno di una notte di mezza estate.
 
ibiza21 mimalr62 mimavl49 mimaa15 mimaa55 mimavc92 claudia10 mimaa33 gv3332 erjona vacchi71 claudia9 papeete31 claudia6 mimavc55 pineta77 mimas81 mimavc71 papeete25 mi.mair3 giada22 sara44 claudia2 claudia5 claudia11 claudia3 claudia1 claudia8 claudia4 claudia7 mimalr54
 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU VIAGGI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE