Sundance Film Festival, Salerno partecipa con "Quelle brutte cose"
sundancefilmfestival54
Fonti Foto
S
alerno. Tra presente e passato, l'originale nuovo progetto cinematografico "Quelle brutte cose" è nato a Salerno ma sta riscuotendo ovunque un incredibile successo. Il cortometraggio, di Loris Giuseppe Nese e Chiara Marotta, è stato infatti proiettato durante numerose manifestazioni non solo salernitane ma anche nazionali e addirittura europee. Per il team del dietro le quinte (e sicuramente anche per gli attori protagonisti Rossella De Martino, Gerardo Trezza, Margherita Rago) è stato un anno ricco di emozioni, impegno e grandi soddisfazioni. Dopo la trasferta in laguna - dove il progetto made in Salerno ha vinto il Premio Miglior Contributo Tecnico durante la Settimana Internazionale della Critica alla Mostra del Cinema di Venezia - lo staff volerà addirittura negli Stati Uniti per una nuova bellissima avventura. Si tratta del Sundance Film Festival che si svolge ogni anno nello Utah e che per l'edizione 2019 ha selezionato proprio "Quelle brutte cose". Durante il SFF, Loris Giuseppe Nese e Chiara Marotta rappresenteranno quindi non solo il nostro Paese (essendo il loro l'unico cortometraggio italiano in concorso) ma ovviamente anche il nostro territorio nello specifico. Non sarà quindi solo un'occasione per i giovani artisti di mostrare ciò su cui hanno duramente lavorato a più persone possibili, ma sarà anche una possibilità in più per presentare ancora una volta al mondo la città di Salerno nel migliore dei modi.
 
   
Articolo contenuto in
  Cultura   
SU RASSEGNE POTREBBERO INTERESSARTI