Borsa Formazione e Lavoro, grande successo tra scuole e aziende virtuose
Salerno News
Fonti Foto
P
ontecagnano Faiano. Oltre 3 mila persone hanno partecipato alla 1° Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro, l'evento nato con l'obiettivo di agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, tenutosi presso l'ex Tabacchificio Centola di Pontecagnano Faiano. Nel corso della giornata sono intervenuti il sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara e l'onorevole Piero De Luca. L'ultima giornata della manifestazione, promossa da Centro Studi Super Sud e organizzata da Gruppo Stratego, è stata dedicata alla consegna dei premi "Top Company" e "Top School" alle aziende e alle scuole del territorio che si sono distinte per l'attivazione di progetti virtuosi in materia di formazione e lavoro.
 
Tra le scuole premiate, l'Isituto Tecnico Galilei-Di Palo" di Salerno, per l'attivazione di percorsi virtuosi di alternanza scuola lavoro e per il placement dei diplomati, il più alto della provincia di Salerno tra gli Istituti Tecnici Industriali secondo la Fondazione Agnelli, con una media annua di circa il 40%; l'Istituto Professionale per l'Agricoltura e l'Ambiente "Profagri" di Salerno, scuola unica nel suo genere in Campania perché dai suoi progetti di formazione e lavoro sono nati i vini "Capoclasse" e "Pennarossa"; il Liceo Alfano I di Salerno, individuato dal Miur come Scuola Polo Regionale per la diffusione della cultura musicale, coreutica e teatrale; il Liceo Classico "Torquato Tasso" di Salerno, secondo Eduscopio la scuola sul territorio che fornisce la migliore preparazione per gli studi universitari; l'Istituto De Sanctis-D'Agostino di Avellino, per il progetto di alternanza scuola-lavoro Corso di Viticoltura ed Enologia, che ha coinvolto l'azienda agraria annessa all'istituto; l'Istituto Tecnico Industriale Barsanti di Pomigliano d'Arco, per l'esperienza ultradecennale nei progetti di sinergia con aziende, Università ed Enti di formazione, che hanno consentito agli studenti coinvolti di maturare elevati livelli di occupabilità nel territorio; il Polo Tecnico "Fermi Gadda" di Napoli, per il progetto "Sistemi di Captazione dell'energia nel settore ferroviario", in collaborazione con l'azienda Contact s.r.l., mirato alla formazione di figure professionali di Tecnico in Elettronica ed Elettrotecnica; l'Istituto Superiore Ruggero II (Ariano Irpino), per aver attivato progetti di alternanza scuola-lavoro in grado di far dialogare efficacemente il mondo della formazione con quello del lavoro; l'Istituto Superiore Galilei Vetrone di Benevento, per aver istituito il progetto "Dalla scuola al territorio", che prevede l'attivazione di percorsi formativi afferenti a cinque aree di intervento relative agli ambiti dell'alta tecnologia; il Liceo Scientifico Enrico Fermi di Aversa, per l'esperienza positiva del percorso Pcto di ingegneria robotica "La robotica di Nao" e la partecipazione a un'esposizione della Camera di Commercio di Caserta con tecnologie progettate dagli studenti; il Liceo "Giordano Bruno" di Arzano, per la pluralità di progetti attivati nell'ambito dell'alternanza scuola lavoro; l'Istituto Tecnico Trasporti e Logistica "Duca degli Abruzzi" di Napoli, per le buone prassi dell'alternanza scuola lavoro, con percorsi che hanno coinvolto numerose aziende del territorio.
 
Tra le aziende premiate, Softlab, che negli ultimi anni ha investito costantemente al Sud con nuovi insediamenti in Campania (Salerno e Caserta) puntando sui giovani talenti del nostro territorio; Cti FoodTech, per il progetto di alternanza scuola-lavoro attivato con l'istituto Itc Galilei di Salerno, che si è concluso con l'assunzione in azienda di 4 giovani studenti; Bioplast, per aver promosso, in collaborazione con l'Atif, "Matespack", primo Master in Materiali e Tecnologie Sostenibili per Packaging polimerici e cellulosici gestito dall'Università degli Studi di Salerno; Ompm di Laura Caputo, per l'attuazione di una politica di recruitment orientata alla "territorialità" delle persone; Industria Grafica Fg Srl, per aver realizzato all'interno dell'azienda il "Print Lab", un open space dedicato ai giovani creativi degli istituti superiori e delle università impegnati nella sperimentazione di nuove applicazioni legate al mondo della stampa digitale.
 
La Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro è stata patrocinata da Regione Campania, Provincia di Salerno, Comune di Pontecagnano Faiano, Università degli Studi di Salerno, Università degli Studi di Napoli Federico II, Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, Fonditalia, FederTerziario, Ente Nazionale per il Microcredito, Confindustria Salerno e Assoservice, Camera di Commercio di Salerno, Unimpresa, Anpal Servizi, Fondazione Comunica, Fondazione Saccone, Rete Destinazione Sud, PidMed - Punti Impresa Digitale, Societing 4.0. L'evento è stato sostenuto da Fonditalia, Rsm, Ebilp-Ente Bilaterale Nazionale delle Libere Professioni e del Settore Privato.
 
   
Articolo contenuto in
  Economia  
SU COMMERCIO E INDUSTRIA POTREBBERO INTERESSARTI