Catania, la spiaggia di Campo di Mare sommersa da rifiuti: i residenti alzano la voce
Salerno News
Fonti Foto
C
atania. Dopo aver rischiato il disastro ambientale a seguito dell'incendio divampato nelle scorse settimane, i residenti del villaggio Campo di Mare nella zona marittima di Catania adesso rischiano quello ecologico. Il risveglio ferragostano, infatti, è stato caratterizzato dalla presenza di una caterva di rifiuti sparsi lungo l'intero tratto di spiaggia che porta allo stabilimento delle Capannine. Più di un km e immagini che fanno rabbrividire quelle scattate dai residenti che lanciano l'allarme. Non basta infatti il buon senso civico di volontari e cittadini che si prodigano per la pulizia, troppa è la quantità dei rifiuti per cui l'intervento umano non può essere sufficiente. Ma in attesa di concrete risposte, gli stessi non si perdono d'animo e nella giornata di ieri alcuni abitanti del villaggio tra giovani e adulti hanno pulito a proprie spese, muniti di appositi dispositivi igienici e a proprio rischio e pericolo, i rifiuti lungo il km di spiaggia seppur non fosse di propria competenza territoriale ma dell'oasi del Semeto ed ora aspettano che il Comune provveda al ritiro dei bustoni raccolti: "Già di per sé è una situazione gravissima - la considerazione della residente Elisabetta Vasta - C'è il concreto pericolo, senza un intervento massiccio con mezzi specializzati, che quintali di immondizia finiscano in mare e li il danno sarebbe irreversibile. Le autorità competenti intervengano senza abbandonarci ulteriormente. Ho sollecitato l'intervento del sindaco, dell'assessorato all'ambiente e fatto pervenire le immagini anche a Legambiente ma al momento non abbiamo ricevuto alcuna risposta". Insomma l'ennesima triste pagina che abitanti rispettosi e dallo spiccato senso civico sono costretti a subire per l'incuria e le nefandezze altrui, impegnati a coltivare solo il proprio orticello a scapito dell'intera collettività.
 
 
 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU ESCLUSIVE POTREBBERO INTERESSARTI