Esclusiva, Carmen Di Pietro: "Sorriso e ironia i leit motiv della mia carriera"
Salerno News
Fonti Foto
R
oma. Bellezza prorompente senza età, professionalità, talento e la giusta dose di sana ironia. Abiti che formano un vestito perfetto di nome Carmen Di Pietro. La showgirl di origini lucane è impegnata quotidianamente sulle frequenze di Radio Globo (foto dal sito ufficiale) con il suo Morning Show e la rubrica "Chiedilo a Carmen" ed ai nostri microfoni ripercorre le tappe salienti del suo percorso artistico con un variegato excursus: "La radio ormai fa parte della mia vita non solo professionale ma anche generale, avendo preso delle abitudini quotidiane che sono ormai diventate routine. - esordisce - La sveglia alle 5 dal lunedì al venerdì, i sacrifici nel gestire gli impegni dei miei figli. Ma tutto questo non mi pesa, anzi". Un fisico spaziale invidiato dalle più giovani che mirano ad entrare nel mondo dello spettacolo o di cui fanno già parte: "Non posso rinunciare alla palestra - aggiunge Carmen a riguardo - il vero sacrificio non è trovare tempo e modo ma al contrario non andarci. E' per me elemento vitale di benessere anche mentale".

L'approdo in radio: "Sono entrata come tradizione vuole in prova e dopo qualche intervista l'editore è rimasto soddisfatto ed ormai sono 4 anni che faccio parte di questa famiglia. Agli inizi della mia carriera avevo pensato davvero a tutto tranne che alla radio poi eccomi qui. La nostra è un'emittente di matrice romana ma gli ascolti pazzeschi ormai la rendono fruibile e apprezzata ovunque in Italia. La cosa che più mi intriga è l'assenza della componente musicale, sono i radioascoltatori a fare il programma. L'attualità, il dialogo, la sintonia tra colleghi sono gli ingredienti vincenti". Tornando indietro nel tempo: "Sono partita dalla moda, dalle sfilate da 50.000 lire. Una passione più che un'aspirazione che mi ha consentito di girare il mondo, di vivere a Londra, a Madrid. Poi la tv, il cinema. Ho iniziato con Gianni Ippoliti, conosciuto casualmente ad una cena, su Rai 3. Nel frattempo ho frequentato la scuola di recitazione Diotaiuti a Roma e affinato le mie competenze. Sono molto legata anche a Maurizio Costanzo, affiancarlo non può che farti crescere. Certo, la televisione ha svoltato la mia vita e per questo sarò sempre grata a Gianni che mi ha spalancato le porte della diretta senza farmi sentire il peso e soprattutto messo in condizione di essere in sintonia con me stessa, senza dover fare nulla di costruito. Ma ho un piccolo rimpianto, avrei potuto fare la maestra e ancora oggi mi ci vedo bene in quelle vesti e con un po' di malinconia ripenso alla strada che avrei potuto intraprendere".

Una strada che poi è diventata autostrada sfruttando la potenza del tubo catodico ma soprattutto le sue qualità e la sua verve: "Opinionista, L'Isola dei Famosi, il Grande Fratello fino ad arrivare al più recente ruolo di Poetessa in Avanti un Altro con Bonolis: non mi sono fatta mancare niente e sono contenta di quello che ho fatto - sottolinea la Di Pietro - Ora sto bene in radio ma non mi dispiacerebbe tornare a fare qualche esperienza teatrale (è stata in scena tra l'altro sia a Sanremo che a La Chanson di Roma, nda). All'epoca non c'erano i social che potessero testimoniare il momento ma solo emozioni ed aneddoti impressi nella tua mente. Il teatro mi è sempre piaciuto, soprattutto per il contatto diretto e senza filtri che si instaura con il pubblico. Nella mia vita valuto qualsiasi opportunità professionale che possa esaltare le mie peculiarità e rendermi orgogliosa, il sorriso e l'ironia, senza mai perdere la dignità. Un programma tv? Non mi vedo conduttrice, o meglio più orientata a farlo all'aperto come ad esempio con i festival estivi. Fare le cose per forza non mi piace ne essere ripetitiva ma se dovessero chiedermi di rifare un reality come il GF con determinati presupposti sarei favorevole a tornare. E' molto importante immedesimarsi nelle singole situazioni, valutare il momento storico, entrare in sintonia con l'ambiente circostante. Nella vita è comunque importante sapersi rinnovare e reinventare all'occasione, ragion per cui non escludo nemmeno un futuro all'estero".

Uno sguardo al futuro, un occhio al passato: "Sono molto legate alla mia terra con le sue tradizioni familiari, alla Basilicata con le vacanze estive tra Baragiano e Bella con i nonni paterni e materni. A Salerno ed ai tempi della scuola. Non rinnego mai la mia infanzia contadina - ricorda - e un giorno, dopo aver dato tutto quel che potevo al mio lavoro, sarebbe bello poter tornare alle origini".

La costante nella vita di Carmen costellata da così tanti impegni e idee vulcaniche restano sempre e comunque i figli: "Loro non amano questo mondo ed in parte ne sono contenta, non sono attratti dai sociali e puntano a costruirsi un futuro professionale di altro genere, anche molto lontano da qui come in Cina. Alla base del nostro rapporto c'è un confronto costruttivo, sono del parere che arrabbiarsi non serve a nulla se non a sortire l'effetto contrario di quello che cerchi di inculcare e far capire". A proposito di social: "Non devono costituire un imbuto, bisogna saperli usare senza esagerare e farsi prendere dall'angoscia di postare qualsiasi cosa. Personalmente sono selettiva, non abbondo con i contenuti e tendo a privilegiare il contatto diretto con i fan senza filtri o vie di mezzo". Autentica e genuina, un mix esplosivo che continuerà a stare al centro dell'attenzione strappando un sorriso e a togliere il fiato agli italiani.
 
   
Articolo contenuto in
  Società   
SU ESCLUSIVE POTREBBERO INTERESSARTI