Turismo campano, De Luca: "Dati positivi ma possiamo migliorare"
Salerno News
Fonti Foto
N
apoli. Torna a parlare del Governo il Presidente Vincenzo De Luca, evidenziando le luci e le ombre dell'esecutivo: "Proseguono i contrasti tra il Movimento Cinque Stelle e la Lega. Si ha l'impressione che l'Italia sia governata da un circo equestre, è uno spettacolo imbarazzante. L'aumento dell'iva sarà un altro colpo ai bilanci delle famiglie: far aumentare i prezzi dei generi di largo consumo significa danneggiare pesantemente il Paese. Tria - ha proseguito De Luca - ci ha detto che l'Italia pagherà nel prossimo triennio 17 miliardi di euro di interessi sul debito dell'Italia ed è davvero preoccupante". Continuano, intanto, le polemiche legate al reddito di cittadinanza: "Chi ha richiesto il reddito appartiene alla fascia compresa tra i 45 e i 60 anni. Molti si sono visti riconoscere poche decine di euro, e già questo ha fatto crescere la tensione, mentre altri risulteranno privi dei requisiti per ottenerlo. Insomma, nelle prossime settimane il malcontento aumenterà".
 
Si torna a parlare di sanità ora che il ministro Grillo sostiene che la sanità campana andrebbe nuovamente commissariata: "I dirigenti grillini hanno un solo obiettivo, - ha affermato De Luca - sanno che dopo 10 anni abbiamo portato la regione fuori dal commissariamento e stanno facendo di tutto per oscurare questo risultato politico. Il ministro finge di non capire la nostra domanda, ovvero: "Ci sono ancora motivi per avere il commissariamento?" No, non ci sono più. Grillo dovrebbe interessarsi allo sblocco del denaro per l'edilizia ospedaliera campana, un programma che abbiamo presentato il 24 aprile dell'anno scorso".
 
Con l'arrivo delle festività pasquali il flusso di turisti ha ulteriormente invaso la Campania, un risultato che riempie di soddisfazione il Governatore De Luca: "Tutta la nostra regione sta beneficiando di una situazione internazionale che ci favorisce. Questo flusso turistico va incoraggiato migliorando, ad esempio, i trasporti. I dati Istat ci dicono che oggi Napoli è al 16esimo posto in Italia per la presenza dei turisti ed è una cosa che grida vendetta. Napoli si presenta come capitale della cultura grazie agli investimenti della Regione, a cominciare dal Teatro di San Carlo passando per le mostre su Canova al MANN e su Caravaggio al Museo di Capodimonte". In chiusura De Luca ha espresso un pensiero sentito anche per il grave incendio che ha colpito Notre Dame: "Le immagini che abbiamo visto sono sconvolgenti. Notre Dame non è solo un'opera di grande architettura ma è carica di significati simbolici. Questo episodio ha sancito la riscoperta della cristianità come base unitaria dell'Europa intera ed è consolante sapere che è stato già raccolto oltre un miliardo di euro per la ricostruzione. Ci auguriamo che i lavori vadano avanti in modo rapido ripristinando la bellezza di questo grande luogo di culto".
 
   
Articolo contenuto in
  Politica  
SU REGIONE POTREBBERO INTERESSARTI