Universiadi, De Luca: "Rilancio della Campania dinanzi al mondo"
Salerno News
Fonti Foto
N
apoli. Il documento di programmazione economica fa discutere e anche il Governatore De Luca ha espresso la propria opinione in merito: "Il documento non è stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e questo la dice lunga sulla chiarezza della maggioranza. Si prevedono entrate per 18 miliardi euro per la vendita di immobili pubblici e sei miliardi per la spending review, ma la realtà è che siamo dinanzi ad una truffa politica e non c'è una sola persona di buonsenso e intellettualmente onesta che spieghi a queste persone che è impossibile raggiungere certi obiettivi entro il 2020. Partiamo con un buco di 24 miliardi che dovevano servire per coprire i costi della quota 100 e del reddito di cittadinanza, poi in queste ultime settimane si è aggiunta la flat tax. I debiti dovranno essere pagati da qualcuno e questo qualcuno saranno i nostri figli".
 
De Luca è tornato a parlare anche del delicato tema della legittima difesa: "Occorre dare più serenità a nostri concittadini, su questo non c'è dubbio. Ma questa legge ha un grande limite. Se sbagliamo a prendere decisioni legislative diamo più morti all'Italia anziché fornire sicurezza. La diffusione delle armi è un limite da non valicare e dotarsi di un'arma non significa necessariamente sentirsi più sicuri".
 
Al termine del suo intervento il Presidente campano ha gettato uno sguardo sulle Universiadi: "Sono un evento voluto e finanziato solo dalla Regione Campania. Dopo la rinuncia del Brasile, due anni fa abbiamo scelto di ospitare l'evento nella nostra terra e lo abbiamo fatto per promuovere la Campania e il turismo locale anche perché si tratta di un evento sportivo secondo solo alle Olimpiadi. Inoltre, questa è stata l'occasione per rifare decine di impianti sportivi che stavano letteralmente cadendo a pezzi. Vogliamo che l'immagine della Campani sia ben diversa rispetto al trash dei matrimoni con le carrozze trainate dai cavalli".
 
   
Articolo contenuto in
  Politica  
SU REGIONE POTREBBERO INTERESSARTI