Salernitana, protestano gli ultras: "Disertiamo per la nostra dignità"
Articolo Rilevante: No
Articolo Live: No
curvasud33
Fonti Foto
S
alerno. Contestazione ad oltranza per i supporter granata sabato 30 marzo, in occasione di Salernitana-Venezia, diserteranno lo stadio. "Disertiamo per la nostra dignità, invitiamo a stare fuori tutta la città", è la frase esposta sugli striscioni che gli ultras Curva Sud Siberiano hanno deciso di srotolare, tappezzando la città. I tifosi potesteranno civilmente all'esterno dello stadio contro squadra e società. Alla protesta fa seguito un appello accorato degli stessi su facebook: "La nostra decisione, maturata di comune accordo dopo un confronto tra tutti i gruppi Ultras della Curva Sud Siberiano, anima vera della Salernitana che in troppi calpestano mentre ostentano un amore falso e che resta solo parola morta, ha un unico obiettivo: dire "Basta". Basta con una società che ha ridotto a umiliante e mortificante anche l'anno del nostro Centenario. Basta con una squadra che ha solo ricevuto, in affetto e sostegno, senza nulla dare a una maglia che giocatorini viziati e inconcludenti indossano senza sapere cosa rappresenta. Basta con una proprietà che ritiene sufficiente pagare gli stipendi, iscriversi e conservare la serie B perché più di questo ha dimostrato di non volere o saper garantire. In entrambi i casi, per noi possono togliere il disturbo. E se il problema è l'alternativa che manca, pazienza, ci rimboccheremo le maniche come sempre, facendo capire a chi verrà che la Salernitana non è il giocattolo né la puttana di nessuno. Perché è la nostra vita. Il 30 marzo, prima di Salernitana-Venezia, saremo all'esterno dell'Arechi e invitiamo tutto il popolo granata, chiunque voglia condividere con noi questa protesta, a seguirci: a disertare gli spalti e a farsi sentire fuori. Invitiamo pure chi la pensa diversamente: saremo ben lieti di ascoltare altre voci, di confrontarci su altre proposte, guardandoci negli occhi e non scrivendo sui social spesso senza metterci la faccia. Per amare la Salernitana e lanciare un'idea non è necessario far parte di un gruppo, l'unica cosa che pretendiamo, da parte di tutti, è il rispetto per gli ultras. Chi conosce i sacrifici, gli sforzi e la mentalità dei firmatari di questo comunicato, sa bene quanto dolorosa sia questa decisione. Perché la Curva Sud è casa nostra e lasciarla vuota è come rinunciare a un pezzo del nostro cuore. Ci avete portato a questo con la vostra arroganza, la vostra inettitudine e la vostra incapacità di far sognare una città che non aspettava altro, come vi ha sempre dimostrato. Liberate la Salernitana".
 
   
Articolo contenuto in
  Sport  
SU SALERNITANA POTREBBERO INTERESSARTI